Restauro appartamento d’epoca

Il progetto proposto riguarda il restauro appartamento d’epoca situato in un edificio del 1700, all’interno del quale si poteva riconoscere da subito alcuni dei caratteri tipici dell’epoca, in particolare la grande altezza interpiano e le murature in pietra sotto intonaco, che sono state recuperate e usate per sottolineare il carattere storico dell’alloggio. La committenza aveva infatti richiesto la valorizzazione dell’alloggio attraverso una rilettura contemporanea che sappia razionalizzare gli spazi a disposizione.
L’uniformità distributiva esistente è stata salvaguardata anche se leggermente modificata, migliorando la comunicazione tra gli ambienti e creando spazi di condivisione. Nel restauro appartamento d’epoca infatti gli spostamenti delle partizioni sono molto vincolati.

https://it.wikipedia.org/wiki/Architettura_del_Settecento

  • render restauro appartamento d'epoca 2
  • render restauro appartamento d'epoca 1
  • studio luci restauro appartamento d'epoca

Nella zona living, la parete della cucina è stata rivista inserendo una porta a doppia anta scorrevole che all’occorrenza può nascondere o separare lo spazio di lavoro con l’utilizzo di vetri satinati.

Si è creato così un sistema alternativo all’open space, che permette una grande flessibilità, collegando a piacimento zona pranzo e zona cottura, aumentando la dimensione sotto l’aspetto percettivo.

Per la scelta dei colori è stata ripresa la richiesta di valorizzazione storica del committente: è stato infatti usato il rovere della Slovacchia per il pavimento, che con la sua tonalità calda offre un energico tocco retrò e si sposa con colori che vanno dal grigio scuro al grigio chiaro fino ad arrivare al bianco della boiserie usata per impreziosire la parte bassa delle pareti.
Il collegamento con la zona notte è stato dotato di un piccolo bagno di servizio e di un armadio a muro con funzione di lavanderia, ospitando lavatrice e asciugatrice, oltre ad offrire un ampio spazio contenitivo. Per la soluzione adottata per dell’apertura delle ante si è cercato di trovare un compromesso per tra spazio e utilizzo, trovando nelle ante a soffietto una risposta adeguata.
Proseguendo da questo zona è possibile accedere ad uno bagno più grande ed a due stanze, una delle quali ad uso promiscuo, destinata a studio ma che con specifiche soluzioni di arredo quali un piano rialzato della zona lavoro, permette di alloggiare un letto nella parte sottostante, estraibile all’occorrenza.
Nella camera padronale è stata invece ottenuta una cabina armadio di dimensioni proporzionate rispetto all’ambiente. Qui il progetto predilige la libertà di movimento attorno al letto, che orientato in modo diverso avrebbe dovuto sacrificare buona parte di questo spazio.
L’intero progetto è basato su una linearità sobria e pulita, che strizza l’occhio al moderno senza abbandonare il carattere storico. Il timbro contemporaneo è sottolineato infatti dalla presenza di controsoffitti dotati di illuminazione a LED, con la quale è possibile ottenere una luce ottimale e d’effetto, garantendo anche un risparmio energetico notevole, economizzando anche sul costo della bolletta.
Vi piace il risultato?

By |2018-07-10T18:57:54+00:00Marzo 18th, 2018|Residentiale, Senza categoria|0 Comments