Casa intelligente

La casa non è più solo in involucro passivo da costruire e arredare alla ricerca del confort necessario alla creazione di quell’habitat ideale per vivere. Grazie al progresso tecnologico, infatti concorrono diversi fattori per il confort ricercato, la casa intelligente diventa quindi involucro attivo e mutevole in base alle nostre necessità.

L’automazione industriale è ormai entrata nelle nostre cose, sviluppando concetti fin prima sconosciuti in ambito domestico, dove tutto accadeva in modo manuale e ogni cambiamento richiedeva un azione dell’uomo, dalla semplice accensione di una luce, all’attivazione del riscaldamento all’apertura di una porta o finestra, ora tutto può avvenire attraverso automatismi che sono alla base del concetto di domotica.

  • casa connessa casa intelligente 2

Molte aziende hanno implementato un loro business nel settore. Tra le aziende che hanno saputo cogliere la sfida che il progresso ha portato troviamo VIMAR e BITICINO che oltre ai loro normali prodotti hanno sviluppato prodotti specifici per la domotica e che insieme ad altre stanno scrivendo ed interpretando il futuro.

Il concetto di casa intelligente, quindi di domotica, prima basato su semplici automatismi per la creazione di scenari o azioni, si è implementato attraverso il concetto di casa connessa. Gli impianti moderni infatti permettono un controllo generale della nostra abitazione, dall’illuminazione, la videosorveglianza, gli allarmi, il controllo delle aperture, il riscaldamento, tutte le apparecchiature ed elettrodomestici, una sorta di cervello che riesce a comandare attivamente la nostra abitazione su nostro comando o anche autonomamente, creando scenari abitativi e situazione di confort sempre diverse in base alle nostre esigenze.

Il cervello della nostra casa è connesso alla rete e riesce a comunicare sia con noi che con il mondo, possiamo ad esempio telefonare a casa nostra e chiedere di fare qualcosa o verificare qualsiasi stato semplicemente attraverso il nostro smartphone.

Il futuro che già esiste!

Lo sviluppo e l’implementazione di casa connessa e intelligente è in continuo aggiornamento, e già oggi esiste la tecnologia per fare quell’ulteriore passo che oltre a permettere alla nostra casa di fare delle azioni, le permetterà di “pensare” e quindi non dover più aspettare un input umano per svolgere un azione ma farla autonomamente e decidere anche quando farla.

Esistono infatti dei sistemi in grado di sapere cosa manca ad esempio nella nostra dispensa o frigorifero e comprarli direttamente senza il nostro ausilio, oppure la tecnologia in grado di sapere dove siamo e quando arriveremo a casa e programmare quindi uno scenario adatto al nostro ritorno, conoscendo già anche il nostro stato emozionale, gli sviluppi quindi sono enormi ed in continua evoluzione.

Questa tecnologia deve essere sfruttata, sia dai progettisti, architetti e ingegneri ma anche dai designer che devono essere in grado di coglierne le potenzialità ed usarla nei propri progetti usandola come strumento utile al raggiungimento di quel confort che si va cercando senza risultare invasivo per chi abita l’ambiente, questa forse è la sfida più grande.

By |2018-07-10T17:31:21+00:00Marzo 9th, 2018|Commerciale, Residentiale|0 Comments